mercoledì 15 maggio 2013

BRIOCHE CON IL TUPPO

Devo essere sincera; le prime volte guardavo allibita i siciliani che a colazione mangiavano la brioche con la granita, non riuscivo a capire come si potesse mangiare una cosa così fredda per colazione. Poi l'ho provata......non si mangia a colazione,  ma ad ogni ora del giorno!

Lo so, il tuppo è venuto troppo grande, sono sempre esagerata nelle mie lievitazioni, ed anche le brioche erano enormi...ma ho approfittato per metterci più gelato!
L'interno di queste brioche non è giallo acceso come quelle originali; penso che per colorarle bene bene si aggiunga dello zafferano che io non ho utilizzato, ma il sapore era ottimo!

INGREDIENTI
210 gr farina manitoba
250 gr farina 00
170 gr pasta madre attiva
190 gr latte intero
110 gr di uovo
2 cucchiaini di miele
90 gr di zucchero
5 gr di sale
80 gr di burro
scorza di 1 arancia grattugiata
vaniglia (preferibilmente i semi di mezza bacca)
1 tuorlo d'uovo e un goccio di latte per spennellare

PROCEDIMENTO:
Nella planetaria sciogliere il lievito con il latte, lo zucchero ed il miele. Aggiungiamo la farina alternandola con le uova e il sale. Facciamo incordare il composto, dopodiche' aggiungiamo il burro a piccoli pezzi e la scorza di arancio grattata. Lavoriamo la pasta fin quando non diventa liscia,anche se rimarrà un po' appiccicosa. Facciamo una piega a tre e mettiamola coperta in una ciotola per 1 ora circa. trascorsa l'ora , la passiamo in frigo dove trascorrerà tutta la notte. Al mattino riprendiamo l'impasto e lasciamolo fuori dal frigo per almeno 40 minuti. Tagliamo dei pezzi  più grandi(che saranno le nostre brioche) , vi consiglio di pesare l'impasto e cercare di fare una divisione. Io l'ho fatto in modo approssimativo ed ho fatto la base di 100 gr ed il tuppo di 30gr...troppo grandi!

Una volta fatta la forma dobbiamo unire le due parti: premiamo il centro della pallina più grande ed adagiamo sopra il tuppo.
Mettiamole a lievitare per circa 3 ore in forno spento. Devono raddoppiare il loro volume!
Accendiamo il forno in modalità statico a 180° , spennelliamo le brioche con il tuorlo d'uovo ed il latte e facciamole cuocere fino a quando non sono dorate (consiglio sempre la prova stecchino!).  Nel frattempo ho preparato anche un gelato di caffè e cioccolato....ma questa è un'altra storia e ve la raccontero' un'altra volta!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ENGLISH VERSION.  BRIOCHE WITH SOURDOUGH

 Ingredients
210 gr strong flour
250 gr all purpose flour
170 gr  wildyeast (50% hydratation)
190 gr  fresh whole milk
110 gr eggs
2 teaspoons honey
90 gr sugar
5 gr salt
80 gr butter
finely grated zest of 1 orange
vanilla pods
1 egg yolk and some milk for the egg wash

In a planetary, put wild yeast, sugar, milk and honey until everything is well mixed. Add salt , some flour and some eggs, a bit at the time. When the dough start to be elastic, add small pieces of butter , the orange zest and the vanilla pods.  Fold it in three, cover with plastic wrap and let it rest for about 1 hour. Put it in the fridge all night long. Next day, take it out from the fridge and leave it to room temperature for 40 minutes. You have to cut the dough in order to have some big buns and small balls to put onto. I made a mistake when  i calculate that the buns should be of 100 gr and the top of 30 gr...they result to be too big.  When you finish to assemble the brioche, let it rise for about 3 hours in a warm place. Preheat oven at 180° , brush the brioche with egg wash and bake till they become golden.(I always suggest to insert a skewer to check if it's baked)
Meanwhile, I prepared a moka and chocolate ice cream to fill the brioche... next time I will tell you how!

5 commenti:

  1. Sai che sono anni che voglio provarle ma non trovo mai il tempo.. devo proprio riuscirci.. sono molto invitanti! :D Mi unisco ai tuoi lettori così mi tengo aggiornato ihihih :D Grazie per la visita!

    RispondiElimina
  2. Le adoro!!!!!!!! Con quella bella granita, poi!!!! Magari al pistacchio? ;) Buonissime, complimenti

    RispondiElimina
  3. Grazie Raffaele, ricordati soltanto di farle piu' piccole delle mie!


    Ciao Erica, la granita al pistacchio è una libidine....grazie per l'idea, mi organizzo per le prossime.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda un po' cos'ho per te....un premietto :) Passa a ritirarlo qui...
      http://lacuocherellona.blogspot.it/2013/05/very-inspring-blogger-award-e-una.html
      Un abbraccio!

      Elimina